Tutte le cose stupende che non ti immagini delle destinazioni turistiche polacche

gastronomia
I viaggiatori che immaginano la Polonia come una zona sottosviluppata e impoverita di industrie arrugginite, città intontite e autoctoni lugubri rimangono a bocca aperta quando entrano nella vivida piazza cardinale di Cracovia o nella multicolore Via Reale di Danzica.

Mentre alcune parti del paese si sentono tuttora come una aberrazione temporale, la Polonia di oggi possiede pure un’urbanità energica, interessante cultura del gastronomica, storia incisive e native di gran cuore.

Danzica è una veritiera scoperta sulla litorale della Polonia. Puoi associare Gdańsk a sembianze depresse di manifestanti dipendenti portuali dal telegiornale degli anni ’80 – pero c’è assai di più in questa città che i cantieri navali, la solidarietà e l’aria inquinate. La gemma del centro storico gode di blocchi di chiese di mattoni medievali e edifici borghesi congiunti adornati e colorati. L’argine del fiume Motlawa, con la sua caratteristica gru medievale, trapela fascino marittimo salato.
gastronomia
Autor: Tom Chapman
Źródło: http://www.flickr.com
Cracovia è senza sforzo la migliore destinazione polacca: una bellissima città vecchia che brulica di piacevoli monumenti, turisti e studenti universitari, e di un passato pesante (nei dintorni è ubicato il memoriale dell’Olocausto e il museo di Auschwitz). Anche se la capitale del paese si disloco da qua a Varsavia 400 anni fa, Cracovia resta il centro culturale e intellettuale della Polonia.

Vivace vita universitaria, musei interessanti, chiese mozzafiato, raffinati ristoranti, parchi tentacolari e monumenti storici ebraici arrichiscono l’appeal della città. Inoltre, attualmente è ancora più facile vedere le delizie polacche – basta comprare un biglietto di una di varie compagnie aree low cost che volano là.